Project Description

CASA SUL PARCO

  • Casa nel parco
  • Casa nel Parco - Particolare della vetrina
  • Casa nel Parco - Sala da pranzo
  • Casa nel Parco - Salone - Tappezzerie Simonelli
  • Casa nel Parco - Salone - Lapade Tracking Magnet by Flos
  • Casa nel Parco - Ingresso
  • Casa nel Parco - Ingresso - Particolare della libreria
  • Casa nel Parco - Particolare Porta originale e libreria
  • Casa nel Parco - Scala in legno e vetro
  • Casa nel Parco - Cucina
  • Casa nel Parco - Scala in legno e vetro - particolare
  • Casa nel Parco - Cucina
  • Casa nel Parco - Scala in ferro di Gianpaolo Perozzi
  • Casa nel Parco - Corridoio
  • Casa nel Parco - Camera matrimoniale
  • Casa nel Parco - Camera matrimoniale
  • Casa nel Parco - Bagno camera matrimoniale
  • Casa nel Parco - Camera con bow window
  • Casa nel Parco - Camera con bow window
  • Casa nel Parco - Camera
  • Casa nel Parco - Bagno patronale
  • Casa nel Parco - Camera con uscita sul giardino
  • Casa nel Parco - Bagno di servizio

Dettagli del progetto

LOCALITÀ

Quartiere Trieste

SUPERFICIE

300 mq

DATA

2018

MATERIALI

Giardino esterno:

A cura de Il Giardino Malandrino

Arredi, porte e finestre in legno:

Falegnameria Adelio Agnolet

Porte camera patronale:

Rimadesio

Rivestimenti e pavimenti bagni patronali:

Resina Niaci – Materika Decoresina

Mobile e rubinetteria bagno patronale:

Agape

Termoarredi:

Tubes, Brem, Irsap, Zehnder

Scala in ferro:

Gianpaolo Perozzi

Rivestimenti ceramici bagni di servizio:

Collezione Memento by Marazzi

Rivestimento cucina:

Neutra 6.0 by Florim Ceramiche

Sanitari bagno patronale e bagno ragazzi:

Shui Talco e Shui Basalto by Cielo

Rubinetterie:

Modello Rettangolo by Gessi

Luci:

Tracking Magnet by Flos

Divani:

Tappezziere Simonelli

DESCRIZIONE

L’appartamento è situato nel quartiere Trieste e si sviluppa su tre livelli di un villino degli anni ‘30.

A metà tra tradizione e innovazione, il progetto recupera tratti originari dell’edificio e li reinterpreta in chiave tecnologica e contemporanea. Un ampio open space rivisita la vecchia pianta e conferisce alla zona giorno nuova centralità e composizione stilistica, collegato con una scala alla sottostante cucina e, da una antica porta indiana, alla zona notte è il fulcro della casa. Materiali moderni, come la resina e le lastre di grande formato, si alternano ad elementi antichi, come le porte in legno lavorate e lo zoccolo alto, sottolineato da modanature.

Allo stesso modo la scelta di un pavimento ligneo dai toni classici e scuri che integra le cementine autentiche, diventate dei tappeti, si contrappone alle superfici bianche del nuovo intervento, la volontà di mantenere gli infissi in legno all’intento di palesare la struttura di consolidamento in acciaio, di nero laccata, come ancora la scelta di accostare arredi puri e moderni a mobili di antiquariato. Un gioco, quindi, di rimandi nel tempo che trova nel dialogo di linguaggi lontani inedite percezioni dell’abitare.